Docenti

Screen-recording con CamStudio

In questo articolo vogliamo fornirti maggiori informazioni su come poter realizzare delle video lezioni per i tuoi corsi online realizzati in screen-recording.

Abbiamo già visto in maniera generale quali sono i software che possono essere utilizzati per la registrazione dei video, come settare le impostazioni audio e video e come migliorare la qualità delle riprese. Adesso vedremo step by step come procedere con la realizzazione di lezioni in screen-recording.

Ricordiamo che se hai realizzato una presentazione in PowerPoint e vuoi trasformare il file in un video con la voce di narrazione, puoi farlo senza alcun software aggiuntivo utilizzando l’apposita funzione disponibile in PowerPoint e Keynote.

Filmare le attività visualizzate sul monitor del computer con CamStudio

CamStudio è un software in grado di catturare le immagini di quanto visualizzato sullo schermo e contemporaneamente di registrare (o meno) dei suoni dagli altoparlanti o dal microfono.

1. Scegliere le dimensioni dell’area da filmare

Screenrecording-1

Cliccare su Region e scegliere una delle 3 opzioni:

Region: Permette di selezionare l’area che si intende filmare con il trascinamento del mouse.

Fixed Region: Consente di assegnare le dimensioni dell’area da filmare prima di iniziare la registrazione. Questa è la modalità consigliata in quanto i filmati con estensione .avi (come quello che si sta realizzando) richiedono delle aree i cui lati siano formati da un numero di pixel multiplo di 4. (es. 592×352)

Full Screen: Indica la modalità di registrazione a schermo intero.

2. Scegliere le opzioni del video e del cursore

Cliccare su Options: si aprirà il menù delle opzioni modificabili.

Video Options: permette di scegliere il formato di compressione (consigliato: CamStudio Lossless Codec v1.0), la frequenza con la quale si desidera inserire un fotogramma chiave (Key Frame) e quella con cui catturare le immagini.

Usando l’opzione Auto Adjust (selezionata nell’immagine) è possibile agire solamente sul Time Lapse, cioè sul lasso di tempo che intercorre fra ogni immagine catturata; gli altri valori saranno inseriti automaticamente dal programma.

Screenrecording-2

NB. Maggiore è il numero di immagini catturate al secondo (framerate) più grande sarà il file creato. Minore è il framerate più la riproduzione del filmato apparirà a scatti. E’ dunque importante trovare un buon compromesso in base all’uso a cui si vuole destinare i filmati. Ad esempio: se si desidera pubblicare i filmati on-line è importante non eccedere nelle dimensioni dei file: un valore 7 potrebbe già essere sufficiente.

Il framerate è comunque riducibile in un secondo momento grazie a Super (vedi punto D). E’ quindi possibile, in prima istanza, registrare con un valore più alto, ad esempio con 25 (valore standard dei filmati televisivi italiani “pal”) e rimandare la diminuzione di tale valore.
Cursor Options: permette di personalizzare il cursore, evidenziandolo con una sagoma colorata.

Screenrecording-3 Screenrecording-4

3. Scegliere se registrare o meno l’audio

Screenrecording-5

Sempre in Options attivare una delle seguenti modalità:

Do not record audio per non registrare alcun suono.

Record audio from microphone per registrare la propria voce da un microfono collegato al PC (è possibile descrivere le azioni che si stanno compiendo durante la registrazione. Qualora l’audio non fosse soddisfacente è possibile sostituirlo in un secondo momento con una nuova registrazione. Vedi punto B).

Record audio from speakers per registrare i suoni prodotti dall’applicazione.

Altri strumenti a disposizione
Nel menù Tools (a destra di Options) sono presenti alcuni strumenti aggiuntivi (da noi non utilizzati) utili per far focalizzare l’attenzione su alcuni passaggi importanti:

 screenrecording-6

Screen Annotations: permette di inserire nel filmato dei fumetti colorati in cui scrivere delle annotazioni esplicative.

Video Annotations: permette di inserire delle annotazioni visive (da web cam o video source).

E’ inoltre presente SWF Producer che consente di trasformare in maniera semplice e immediata il file .avi creato da CamStudio in un file .swf (flash).
Questo formato però non è ideato per i filmati e pertanto non garantisce il sincronismo audio-video. Inoltre non consente né lo scaricamento progressivo né lo streaming del filmato qualora lo si volesse pubblicare in Internet. Pertanto consigliamo di trasformare i file .avi, ottenuti con CamStudio, in file .flv in un secondo momento con Super (vedi punto D). Ciò ha il doppio vantaggio di permettere la modifica o la correzione del file .avi e di ottenere un filmato finale facilmente pubblicabile on line.

4. Iniziare la registrazione

Per iniziare la registrazione è sufficiente premere il pulsante rec, posizionare l’area di registrazione sull’oggetto che s’intende filmare e cliccare.

Quattro angoli luminosi segnalano l’inizio della registrazione e continuano a lampeggiare per tutta la durata della stessa. Qualora si volesse disattivare questa segnalazione è sufficiente nasconderla: Options -> Program Options -> Hide flashing rectangle during recording.

Durante la registrazione del filmato, se si è selezionata l’opzione recording audio from microphone, è possibile includere anche la propria voce, grazie ad un microfono collegato al computer.

NB. Qualora risultasse scomodo agire sui comandi di CamStudio col mouse, è possibile assegnare le funzioni principali (quali rec, pausa e stop) alla tastiera: Options -> Keyboard Shortcuts.

5. Concludere e salvare la registrazione

 screenrecording - 7 Per terminare la registrazione cliccare sul bottone stop.
Si aprirà automaticamente la finestra di dialogo che permette di salvare il file .avi appena creato. Scegliere dove salvare il file, assegnargli un nome e cliccare sul bottone Salva.